Il matrimonio di Chiara e Paolo

Fotografare un matrimonio è sempre un momento unico. Unico come le storie, come le persone. Unico perché le loro storie, il loro vissuto il loro modo di essere, le rende speciali. Sono onorato di poterlo raccontare con le mie fotografie. In modo semplice, autentico e spontaneo. Come nel matrimonio in Villa Mattioli.

La storia dei numeri primi

Chiara e Paolo, si sono conosciuti sui banchi di scuola. Paolo bravo in inglese e Chiara in matematica. Hanno iniziato a studiare insieme, l’idea era quella di unire le forze, insomma di insegnare l’uno all’altro. Il risultato è che Chiara ancora oggi non sa l’inglese e Paolo continua a litigare con la matematica.

Il mistero dell’amore

A volte inspiegabile, ha fatto la sua comparsa ed alla fine, si sono sposati. Una storia meravigliosa, come l’affetto dei parenti, che si sono ritrovati per il matrimonio in Villa Mattioli. Legati non solo da vincoli di sangue, ma da un amore vero. Quello che vedi negli sguardi nelle carezze, nei gesti.

Questo è il mio lavoro

Mi sento fortunato ed onorato, perchè faccio una cosa che mi piace e che amo. Perchè non faccio il fotografo, vivo da fotografo. Adoro sentire le storie delle persone, osservarle, cercando umilmente, di fargli rivivere le emozioni delle loro storie, attraverso le miei fotografie. Come nel caso del matrimonio in Villa Mattioli, di Chiara e Paolo.

Voglio ringraziarvi

Ringrazio i genitori, che mi hanno fatto sentire a casa, i fratelli e le sorelle, che mi hanno accolto con calore, tutti i parenti e gli amici, che si sono resi disponibili, per i miei piccoli attimi di follia. Ringrazio tutto il personale, sempre cortese e professionale ed i bravissimi Davide e Flavio di Nikita Duo, che hanno suonato splendidamente.

E adesso ?

Lascio spazio al mezzo che mi è più congeniale per raccontare. Con le parole non sono bravo, mi auguro che con le foto vada meglio.

Un Abbraccio.

Frank