Frank Catucci

Category: Blog

Enzo Miccio

Enzo Miccio Wedding Planner

Molto più di un wedding planner

Enzo Miccio wedding planner è un vulcano di idee, oggi voglio parlarvi del backstage della Bridal Week.

Cosa è la Bridal Week

La Bridal week è l’appuntamento annuale che si svolge a Milano, punto di riferimento per gli operatori del settore. Una manifestazione con centinaia di espositori, che espongono le loro collezioni di Abiti da Sposa e cerimonia uomo oltre agli accessori.

Idee e non solo

Ogni stilista ha un suo stile forte, che quindi caratterizza la sua collezione di Abiti da Sposa. Insomma forme, materiali e colori, sono il denominatore.

Enzo Miccio

Molto più di uno stilista, personaggio pubblico, spesso presente in tv. Eclettico e poliedrico, la sua collezione è caratterizzata dalla leggerezza. Abiti da sposa che sembrano fluttuare nell’aria. La sua è una sposa elegante e raffinata.

Abito da Sposa Enzo Miccio
Enzo Miccio Abiti da Sposa

Perché

Provate ad immaginarlo ? Enzo miccio ama il bello. Credo sia l’esteta per eccellenza. Insomma basterebbe vederlo cinque minuti per capire, che ama quello che fa.

Il backstage

Il dietro le quinte di un grande evento. Le cose accadono a ritmi frenetici, tutti si muovono in una sorta di caos, apparente. Perchè in realtà c’e’ il direttore d’orchestra, in questo caso, un direttore d’eccezione : Enzo Miccio wedding planner. Forte, deciso ed allo tempo dolce e disponibile, sempre in prima linea.

Enzo Miccio wedding planner
Enzo Miccio Abiti da Sposa

Fotografare il backstage

Sotto certi aspetti è molto simile ad alla fotografia di matrimonio, perché bisogna essere sempre pronti a cogliere l’attimo. Occorre però, essere discreti, quasi invisibili, per non intralciare il lavoro degli altri. Saper lavorare in spazi ristretti, con rapidità e con le idee chiare. Potrei dirvi che non è per tutti e non è da tutti, ma lo avrete già capito.

Come è nata l’idea

Ho proposto a Sposimagazine di offrire un punto di vista diverso, insomma la possibilità di far vedere cosa accade prima e durante una sfilata. Idea subito accolta anche da Enzo Miccio , un lavoro faticoso, che mi ha fatto davvero divertire e che spero vi abbia incuriosito.

Qui potrete trovare lo slide che ho impaginato :

Reportage di Matrimonio

Reportage di Matrimonio

Riflessioni sulla fotografia di matrimonio

Premessa

Il reportage di matrimonio non un modo di scattare. Chi afferma che scattare in stile reportage, lo fa per una semplice ragione, ben descritta da Marco Paolini in uno dei suoi monologhi : Mancanza d’Ignoranza.

Il Reportage

Il reportage e quinti il reportage di matrimonio, sono una forma di linguaggio, che in quanto tale ha le sue regole, la sua grammatica e la sua sintassi. Questa cosa la descrisse molto bene un famoso fotografo americano, Paul Fusco : “Quel che puoi fare con un saggio fotografico non puoi farlo con singole foto. In ogni racconto la forma è incredibilmente importante. Shakespeare non è famoso perchè sapeva mettere insieme una bella frase, ma perchè aveva grandi storie da raccontare con belle frasi. Aveva il contenuto. Naturalmente il linguaggio è decisivo per l’espressione perchè infonde vita alla storia”.

Il reportage di Matrimonio

Il reportage di matrimonio è una forma di racconto e come ho scritto tempo addietro, il raccontare sconfina per suo conto nell’immaginazione, suscita e trasmette emozioni e persino sogni. Per farlo devi avere qualcosa da dire, da trasmettere.

Quindi ?

Devi avere un’idea, un progetto. Devi sforzarti di trovare uno o più elementi che caratterizzino la storia. Quale ? La vostra storia. Questo vuol dire dedicarsi con tutte le energie verso un unico obiettivo : raccontare, attraverso il reportage di matrimonio, l’individualità e l’unicità, di due persone, in un momento unico della loro vita.

Come si fa

Primo ingrediente l’empatia. Senza non si va da nessuna parte. Insomma state affidando il racconto del vostro matrimonio ad un estraneo, dovete fidarvi e affidarvi. Potete farlo solo se il rapporto con il fotografo è basato sulla fiducia.

Il reportage di matrimonio e la fiducia

Nel reportage il fotografo è a disposizione della storia, è come una finestra, che permette agli altri ed anche a voi, di vedere cosa è accaduto. Attenzione non è lo specchio della realtà, perché la scelta di cosa far vedere e come è comunque affidata a lui ed a lui è affidata la costruzione della storia. la costruzione del racconto e quindi del reportage di matrimonio.

Cosa vuol dire

Avere la capacità, di sintetizzare una giornata, in 60 fotografie, che evochino il vostro matrimonio. Il reportage di matrimonio è la sintesi di quanto accaduto e raggiunge le sue vette più alte, quando riesce ad evocare le emozioni e le sensazioni dei fatti. Attenzione, un buon reportage deve essere sintetico.

Un esempio

Vi sarà capitato di andare al cinema e di aver visto un film bellissimo. Uno di quei film, che magari vi hanno commosso. Vi sarà capitato, che un amico vi abbia chiesto : ma com’è ? Adesso, riflettete bene, glielo avete raccontato e lo avete incuriosito in pochi minuti di racconto. Avete sintetizzato due ore di film, in pochi minuti. Un bravo fotografo, un fotografo colto, è in grado di fare lo stesso attraverso il reportage di matrimonio.

In conclusione

In conclusione vi suggerisco di valutare con attenzione l’interprete del vostro giorno speciale. Per una serie di ragioni e la più importante è l’irripetibilità. Non potrete correggere una scelta sbagliata. Fatelo con calma e fatelo valutando attentamente chi avete di fronte. Una fotografia di qualità, un reportage di matrimonio, non ha bisogno di effetti speciali, inquadrature esasperate, colori improbabili. Un buon reportage di matrimonio è semplice. Sapete perchè ? Perché la semplicità è un punto d’arrivo, non di partenza.

Guarda il mio video di Engagement e scopri la mia visione

Fotografo per matrimonio Milano

Fotografo per matrimonio : la fotografia è la memoria dei nostri ricordi.

Volete ricordare il vostro matrimonio ?

Per questo articolo ho scelto una fotografia, di una campagna della Kodak. L’ho fatto per due ragioni : perché la memoria passa attraverso un ricordo visivo e perchè a me piace la fotografia stampata. Credo sia importante, ogni tanto, fermarsi e sfogliare, guardare e ricordare. Lo avrete fatto anche voi e magari lo rimpiangete .

Tra poco vedremo cosa c’entra con la fotografia di matrimonio, tutto questo.

Il matrimonio è un momento particolare, unico, nella vita di due persone. Insomma il vostro desiderio è quello di passare il resto della vita insieme. Adesso provate a fermarvi, chiudete gli occhi e pensate ai momenti più belli che avete vissuto insieme. Provate a pensare, al primo bacio.

Sorpresa !

Si è vero, state ricordando un’immagine. Il nostro cervello funziona proprio così, ricorda per immagini, potremmo dire per fotogrammi. Ecco perchè le immagini sono importanti, perchè sono il patrimonio non solo dei nostri ricordi, ma di quello che siamo.

E quindi ?

Pensate bene quanto siano importanti per voi i ricordi. Quanto sia importante ricordare un giorno cosi speciale attraverso la fotografia. Un genere, la fotografia di matrimonio, che si è evoluto ed ha oggi linguaggi differenti.

Linguaggi ! Frank spiegati meglio.

Mi è venuto in mente un esempio semplice ed immediato : pensate ad un matrimonio come ad un romanzo, esistono quelli della serie Harmony e quelli di Philip Roth , una bella differenza, non credete ? I fotografi di matrimonio appartengono, grosso modo a queste categorie.

Cosa scegliere ?

Non c’e’ una regola, la scelta per il fotografo di matrimonio è solo vostra. Insomma, partite da quanto siano importanti i ricordi sapendo che quelli dureranno per sempre !! E cercate un fotografo per matrimonio, che abbia la voglia e la capacità, di interpretare il vostro matrimonio e non fare, come in una linea di montaggio le stesse foto, uguali per tutti. Voi siete unici e debbono esserlo anche i ricordi.

Chi sono io ?

Ve lo dico con le parole delle coppie che mi scelgono : unico e creativo. Mi confesso, questa cosa mi mette un pò d’ansia, perchè le attese sono sempre molto alte. Perchè quando visionano i miei lavori e parlano con me, magari davanti ad una birra, in pochi minuti, capiscono una cosa : io amo il mio lavoro, amo la fotografia. Ho troppo rispetto per lei, da banalizzarla con foto da mestierante e racconti traballanti. Per me e per lei, c’e’ un solo standard : qualità totale.

Sapete cosa vuol dire ?

Che avrete un ricordo unico, un’opera che rappresenti voi, per quello che siete, in modo autentico, semplice e spontaneo. Questa è la mia fotografia di matrimonio e faccio questo come fotografo per matrimonio. Quando penso ad un lavoro, lo penso sempre sempre e solo per quella coppia di sposi, perchè solo così il mio lavoro sarà esclusivo.

E adesso ?

Non vi resta che navigare il sito, se volete potrete leggere qualcosa in più Home e consultare i prezzi, aggiungo che mi piace essere trasparente !!! Per qualsiasi informazione, una chiacchierata su skype, un’appuntamento o una birra, contattatemi.

previous arrow
next arrow
Slider
fotografo di matrimonio

La fotografia di matrimonio e la Maratona

Sapete cosa hanno in comune la corsa e la fotografia di matrimonio ?

Inizio col dirvelo

La corsa e la fotografia di matrimonio, hanno in comune, molto di più di quanto possiate immaginare. Faccio una piccola premessa, l’idea di questo articolo è nata dalla lettura di un libro di Haruki Murakami

Il titolo è : l’arte di correre. In fondo è proprio un’arte e posso confermarlo, visto che sono stato un discreto maratoneta, con qualche puntata verso le ultramaratone, oggi più dedito ai piaceri della tavola. Ammetto però, che il richiamo della corsa, a volte, si fa sentire ed io cedo volentieri.

E quindi ?

Scusate mi sono lasciato andare. Nella corsa di resistenza, si corre per ore, senza sosta e quello che conta, non sono i primi cento metri o la velocità del primo chilometro. Conta la costanza, conta saper tenere il tempo.

Nella fotografia di matrimonio è la stessa cosa. Quello che conta è il racconto, non una singola foto, magari spettacolare, ma accompagnata da foto mediocri. Quello che conta è l’omogeneità del reportage.

Cosa voglio dire

Che un bel libro non è fatto di una frase stupenda, ma di periodi, che tutti insieme formano un racconto meraviglioso. La stessa cosa vale per la fotografia di matrimonio. Raccontare un matrimonio, presuppone progettualità, idee, creatività. Tutte cose che puoi affinare, migliorare, con l’applicazione, lo studio e tanta voglia. Insomma, come recita un vecchio proverbio siciliano : se vuoi che il mare dia i suoi frutti, lo devi zappare.

E allora ?

La vostra storia è fatta di piccole cose, come piccoli sono i passi della corsa, è fatta di grandi cose, come i 27.000 passi di una maratona. La vostra storia, merita di essere raccontata, tutta e bene. Con calma, con passione e con la voglia di arrivare sino in fondo, senza mollare mai.

La vostra storia merita un narratore, che renda il vostro racconto memorabile.

Cosa faccio

Esattamente questo. Mi dedico testa a cuore, coinvolgo tutto me stesso verso un unico obiettivo : restituire un servizio unico, dove possiate riconoscervi, emozionarvi. Un lavoro che renda memorabile il vostro giorno speciale. La mia fotografia di matrimonio è questa : sincera.

La mia Home Page

Chi sono

%d bloggers like this: